Come scegliere il passeggino

Ci sono 6 tipi diversi di passeggino, e ciascuno risponde a precise esigenze, andiamo a vederle in
ordine:

1. Il passeggino leggero (7 kg circa) basa i suoi punti di forza nella praticità, scarso ingombro e nella maneggevolezza. È economico, perfetto per l’utilizzo in città, per i mezzi pubblici, per entrare nel bagagliaio senza stress. È indicato per il bambino intorno all’anno d’età, che fa spesso su e giù per scoprire il mondo sulle proprie gambe. Limiti: Le piccole ruote ne rendono difficile l’utilizzo su terreni accidentati o sabbiosi. Non sempre lo schienale è completamente reclinabile.

2. Il passeggino a tre ruote. Agile e scattante, concepito per specificamente per i terreni accidentati, non si fa mancare il confort di uno tra i migliori sostegni per il proprio piccolo. Le famiglie sportive possono portarselo con loro anche in vacanza, e grazie alla robustezza della struttura e alle grandi ruote ammortizzate funziona perfettamente per esplorare tutte le mete e per restare in allenamento durante il jogging. Ampiamente accessoriato, per chi fa dell’organizzazione una priorità. Limiti: l’ingombro e il peso lo rendono un po’ impacciato negli spazi piccoli e quando bisogna chiuderlo.

3. Il passeggino classico a quattro ruote. La classicità non ha proibito che questo modello, tra i più distribuiti, ricevesse notevoli migliorie, accessori e restyling. Le ruote, anche di taglia media, sono ammortizzate, fisse e piroettanti. L’alloggio è grande e accogliente, le ruote ammortizzate e la struttura compatta e solida, in grado di essere ridotta considervolmente e caricata in spazi limitati. Limiti ne ha pochi, nel caso dobbiate tirarlo spesso su, è meglio che vi orientiate sulla prima tipologia, a causa del peso. Nel caso le strade fossero troppo accidentate, pensate a quello a tre ruote, il grande diametro delle ruote porterà senz’altro performance più alte.

4. I passeggino doppio, o delle due sedute, o gemellare. La famiglia numerosa è al completo, e qui non si bada alle dimensioni. Per valorizzare la sua ‘importante’ funzione, meglio accertarsi che il modello in questione abbia un sistema di chiusura agevolato, che le componenti siano solide e pratiche, e gli schienali indipendenti. È un passeggino fortemente ‘modificabile’, proprio grazie alla sua stazza e al raddoppio della struttura. I tanti accessori possono essere raddoppiati o disposti centralmente. Limiti: problemi di peso, difficoltà con i piccoli bagagliai e tutti i passaggi stretti, non è proprio fatto per questi.

5. Il passeggino modulare (3 in 1 o 2 in 1). Per chi vuole investire in un’unica soluzione che accompagni tutte le fasi di crescita, dalla fase navicella, ovetto a passeggino. Il lavore di questi prodotti sta nella grande solidità strutturale, fatta per resistere molto di più, rispetto ai concorrenti singoli, e conseguentemente un po’ più pesante ed ingombrante. Oltre a questi piccoli limiti, gli altri sono tutti punti di forza: ampio maniglione, interscambiabilità dei pezzi con i seggiolini da viaggio per l’auto, reversibilità della seduta. Gli accessori sono un must per questo modello, concepiti per confermare il massimo della funzionalità al passeggino: borsa fasciatoio, parapioggia, cappottina, coprigambe, zanzariera, ecc…

6. La carrozzina. Eleganza, comfort, classicità. Questo modello, insieme alle sue dotazioni, può raggiungere cifre importanti, a causa della grande cura nel dettaglio e le rifiniture delle componenti.
Le versioni classiche e quelle più moderne prevedono l’utilizzo sia di ruote grandi che medie. Le culle possono essere rifinite con qualità artigianale, i maniglioni cromati e le fodere in pendant. La borsa porta oggetti, o l’annesso fasciatoio possono essere incluse nella carrozzina. Non citiamo il costo tra gli aspetti negativi: qualità e consistenza hanno il loro prezzo. La dimensione senz’altro creerà qualche problema negli spazi stretti e nei bagagliai non sufficientemente ampi. Le ruote inoltre, potrebbero non sempre essere piroettanti, a causa della struttura fissa che le sorregge. È necessaria una particolare dedizione nell’aiuto alla scelta del passeggino. A Yaya bebè sappiamo quando è il momento di aiutare una mamma nel districarsi da una marea di prodotti e accessori. È una responsabilità che ci coinvolge veramente tanto!

Leave a comment